Vai al contenuto

Home
» SANTIAGO: CAMMINO PORTOGHESE

SANTIAGO: CAMMINO PORTOGHESE

Il Cammino Portoghese inizierebbe da Lisbona. Io scelsi di partire da Porto per due motivi: avevo sentito da alcuni pellegrini che il tratto fra Lisbona e Porto non era piacevole e che passava perlopiù su lunghissimi tratti asfaltati. In secondo luogo avevo a disposizione soltanto 10 giorni e quindi circa 300 km potevano bastare. Passai una notte nella splendida Porto e il mattino seguente partii per Santiago sotto la pioggia. Il tempo meteorologico non mi fu molto amico per tutta la durata del mio cammino e persi molto tempo in giornate pessime sotto gli acquazzoni. Per recuperare, dovetti camminare l’ultimo giorno ben 49 km, arrivai così a Santiago in tempo per prendere il volo di rientro il giorno successivo. Ma andiamo a vedere nel dettaglio cos’è il Cammino Portoghese.

il mio Cammino Portoghese, all'incirca...

il mio Cammino Portoghese, circa 320km a piedi in 10 giorni.

COS’È?

Il Cammino Portoghese è una rotta meno frequentata rispetto al più famoso Cammino Francese (è il secondo percorso per numero di pellegrini), ma è altrettanto affascinante e offre un’esperienza autentica, arricchita dalla cultura portoghese e dalle tradizioni locali. Come per gli altri percorsi, non c’è alcun obbligo nel cammino, né una previsione di massima delle tappe da fare. Tutto è lasciato alla discrezione del camminatore che potrà quindi, con i suoi ritmi, improvvisare il percorso giorno per giorno a seconda del tempo atmosferico, dell’interesse in fermarsi più a lungo in alcuni punti e delle energie disponibili. Il percorso è poco segnalato fino a Porto, da qui comunque, a detta di molti, inizia il tratto più bello del percorso che per molti tratti si snoda direttamente sull’oceano.

Cammino Portoghese - Cuorecielo.com - Alfredo Paluselli

Porto



si parte

Iniziamo il viaggio a Porto, la città del vino e dei caratteristici tram colorati. Porto è un gioiello architettonico con i suoi antichi vicoli, le facciate azulejo decorate e il fiume Douro che scorre verso l’oceano. Prenditi il tempo di assaporare un bicchiere di Porto, visita le cantine storiche e goditi la cucina portoghese.

Dopo aver trascorso un po’ di tempo a Porto (una o due notti dovrebbero bastare), è finalmente arrivato il momento di iniziare il cammino. Il percorso ti condurrà attraverso boschi, spiagge, campagne pittoresche e antiche strade lastricate. Lasciandoti alle spalle la civiltà ti immergerai al ritmo dei tuoi passi in un’atmosfera di pace e tranquillità in cui potrai riflettere e connetterti con la natura.

Appena fuori Porto…

L’inizio del cammino è una lunga passeggiata vicino alle onde…

Camminando verso nord, Barcelos sarà una delle prime cittadine che troverai.  Si tratta di un luogo con una lunga storia, famoso per il suo gallo, simbolo di buon auspicio. Potrai passeggiare tra le strade medievali, visitare la chiesa di Bom Jesus da Cruz e, se sei fortunato, imbatterti in qualche festa locale.

Continuando il cammino raggiungerai Ponte de Lima, una delle città più antiche del Portogallo. Questa affascinante località è attraversata dal fiume Lima ed è famosa per il suo ponte romano. Potrai visitare la cattedrale di Santa Maria e gustare prelibatezze come il bacalhau (merluzzo) e il famoso arroz de pato (riso all’anatra).

Pimiento de Padrón, un gustosissimo piatto tipico che potrete gustare soprattutto in Spagna

Parti in solitaria, non avere paura, durante il cammino incontrerai tante persone con cui condividere i tuoi passi

Man mano che procedi, attraverserai incantevoli villaggi e città come per esempio Valença e Tui, che segnano il confine tra Portogallo e Spagna. Qui, potrai ammirare le mura fortificate e le antiche architetture, mentre ti prepari per l’ultimo tratto del cammino verso Santiago.

Un’altra bellissima scoperta sarà Pontevedra: una città di 83.000 abitanti divisa a metà tra parte moderna e parte antica, entrambe meravigliose. Nel 2013 questa città ha ricevuto un premio dal Parlamento di Bruxelles per la sua qualità urbana, nel 2014 anche Dubai ne ha riconosciuto le qualità sorprendenti Negli anni successivi sono arrivati riconoscimenti anche da New York e dalla Commissione Europea per la sicurezza urbana. Nel tempo è stata descritta dalle testate giornalistiche e da vari blog di viaggio come “una delle città spagnole più belle” o anche come “paradiso tra le città spagnole”. Questo luogo è davvero speciale, te ne accorgerai passeggiando per i labirinti di siepi, tra i suoi bar o per le sue vie. È una magica cittadina che forse non avrai mai sentito nominare ma di cui ti innamorerai quasi sicuramente. Almeno così è successo a me.

Il paesaggio cambierà mentre ti avvicinerai a Santiago de Compostela, ma l’emozione dell’arrivo ti darà la spinta necessaria per continuare. E finalmente, dopo giorni di cammino e riflessione, potrai ammirare la magnifica cattedrale di Santiago de Compostela. Un’ondata di emozioni e il senso di realizzazione e gratitudine per aver completato questa avventura ti colpiranno con forza.

Finalmente in Spagna

Ma il cammino non finisce con l’arrivo a Santiago. La città stessa è un luogo magico, con le sue strade acciottolate, i caffè tradizionali e i pellegrini da tutto il mondo che condividono storie e esperienze. Se lo vorrai, potrai partecipare alla messa del pellegrino presso la cattedrale.

Il mio nuovo romanzo
LEI E LA MONTAGNA |

ALLA RICERCA DEI SIGNIFICATI PIÙ PROFONDI DELLA VITA TRA LE PIÙ BELLE MONTAGNE DEL MONDO. UNA STORIA AUTENTICA, CHE APPASSIONA E FA RIFLETTERE

in cammino 

Completare il Cammino Portoghese da Porto a Santiago de Compostela in 9 giorni richiede una media inferiore ai 30 kilometri di cammino al giorno. Questo significa che dovresti essere preparato per delle lunghe giornate di cammino, con circa 6-8 ore di camminata giornaliera. Non è una cosa a cui siamo comunemente abituati. Per questo motivo, se intendi partire per questo viaggio particolare, ti consiglio di prepararti in anticipo con camminate giornaliere di almeno 15 kilometri. 

Per informazioni pratiche su come affrontare questo genere di cammini ti invito a leggere l’articolo sul Cammino del Nord.

dove dormire

Durante il Cammino di Santiago avrai diverse opzioni per il pernottamento, a seconda delle tue preferenze e necessità. Le seguenti sono alcune delle opzioni più comuni per dormire lungo il cammino.

Albergues o Rifugi: questi sono i luoghi più tradizionali dove i pellegrini si fermano per la notte. Gli albergues sono strutture economiche gestite dai governi locali, dalle parrocchie o da associazioni di volontariato. Offrono solitamente letti a castello in dormitori condivisi. offrono inoltre spazi comuni come cucine e tavoli per i pasti. L’alloggio negli albergues è generalmente a basso costo e offre l’opportunità di incontrare altri pellegrini e condividere esperienze.

Ostelli privati: sono simili agli albergues ma sono gestiti da enti privati o persone individuali. Possono offrire una maggiore qualità e una più ampia varietà di servizi rispetto agli albergues pubblici, ma i prezzi possono essere leggermente più alti.

Case rurali o Agriturismo: lungo il cammino troverai anche case rurali o agriturismo dove puoi alloggiare in camere private o condivise. Questa opzione offre un’atmosfera più tranquilla e un’esperienza più intima a prezzi convenienti ma non così bassi come negli ostelli.

Hotel e pensioni: nelle città più grandi e nelle tappe principali troverai hotel e pensioni. Questa opzione può essere più costosa rispetto alle altre ma ti offre una maggiore comodità e privacy. Può essere una buona scelta in caso di stanchezza eccessiva e particolare necessità di comfort (per esempio dopo una tappa sotto la pioggia).

Camping: in alcune tappe ci sono zone di campeggio per chi desidera dormire in tenda. Personalmente, è una soluzione che non ho mai adottato.

App e siti web: esistono diverse app e siti web dedicati che forniscono informazioni sugli alloggi lungo il cammino. Ovviamente non sono da dimenticare anche le soluzione classiche di ogni viaggiatore come Booking o Airbnb. Tramite queste soluzioni puoi prenotare in anticipo o trovare disponibilità durante il tuo cammino.

Nota: durante l’alta stagione, specialmente nei mesi estivi, i posti negli albergues possono essere limitati, quindi è consigliabile pianificare il pernottamento con un po’ di anticipo. Se decidi di camminare lungo il Cammino di Santiago senza prenotare alloggi in anticipo tieni presente che potresti dover essere flessibile e talvolta camminare un po’ più a lungo per trovare un posto libero.

10 tappe di felicità

Proviamo a ipotizzare un percorso fatto di dieci tappe. Non è il ritmo che ho seguito personalmente perché io fui colto dal maltempo e dovetti improvvisare con tappe di lunghezza molto diversa (da 20km a 49km). Sperando che tu sarai più fortunato, ecco di seguito un’ipotesi di cammino in dieci giorni da Porto a Santiago de Compostela. Si tratta di una serie di tappe molto bilanciate e, con un buon allenamento, alla portata di (quasi) tutti.
 
Giorno 1: Porto – Póvoa de Varzim (circa 29 km)
Inizia il cammino a Porto, alla Cattedrale ottieni la credenziale del pellegrino che ti servirà negli ostelli. Cammina lungo la costa atlantica attraverso città costiere e spiagge fino a raggiungere Póvoa de Varzim, una vivace località balneare.
 
Giorno 2: Póvoa de Varzim – Castelo do Neiva (circa 30 km)
Continua lungo la costa, attraverso villaggi di pescatori e paesaggi marittimi. Questa ipotesi di tappa si conclude a Castelo do Neiva dove potrai riposarti.
 
Giorno 3: Castelo do Neiva – Caminha (circa 33 km)
Il cammino prosegue attraverso strade rurali e sentieri che portano verso Caminha, una graziosa città storica situata sul fiume Minho. Ammira le bellezze architettoniche e goditi l’atmosfera accogliente della città.
 
Giorno 4: Caminha – Moledo (circa 30 km)
Lasciando Caminha attraverserai paesaggi e sentieri in mezzo alla natura per arrivare a Moledo, una località costiera con splendide spiagge e una vista panoramica sull’oceano Atlantico.
 
Giorno 5: Moledo – Valença (circa 30 km)
Attraversa boschi e terreni agricoli mentre ti avvicini a Valença, una città fortificata con una storia millenaria. Se hai energie residue, esplora le mura antiche e immergiti nell’atmosfera medievale della città. Oppure siediti in un bar e bevi un paio di birre! 
 
Giorno 6: Valença – Redondela (circa 31 km)
Lascia Valença e il Portogallo, entra in Spagna e cammina lungo sentieri che ti porteranno verso la Galizia. Attraversa piccoli villaggi e paesaggi verdi, fino ad arrivare a Redondela, una città caratteristica con un’architettura tradizionale.
 
Giorno 7: Redondela – Pontevedra (circa 19 km)
La tappa odierna è più breve, permettendoti di esplorare la meravigliosa Pontevedra con calma. La città ha un centro storico ben conservato e una vibrante atmosfera. Raramente, a mio avviso, ti capiterà di vedere centri urbani così meravigliosi e ben fatti come quello di Pontevedra.
 
Giorno 8: Pontevedra – Padrón (circa 18 km)
Oggi il cammino ti porterà attraverso villaggi e paesaggi rurali, fino a raggiungere Padrón, luogo di grande importanza storica e religiosa nel cammino di Santiago.
 
Giorno 9: Padrón – Caldas de Reis (circa 22 km)
Cammina attraverso lussureggianti boschi e terreni agricoli, passando per piccoli borghi e città, fino a raggiungere Caldas de Reis, famosa per le sue sorgenti termali.
 
Giorno 10: Caldas de Reis – Santiago de Compostela (circa 36 km)
L’ultima tappa ti porterà attraverso dolci colline nella provincia di A Coruña. Finalmente, dopo una tappa piuttosto dura, raggiungi la maestosa Cattedrale di Santiago de Compostela, la meta tanto attesa del tuo cammino.
 
Ricorda che questo è solo un itinerario ipotetico e che dovresti pianificare il tuo cammino in base alle tue esigenze, capacità fisiche e preferenze personali. Buon cammino!
Images © Alfredo Paluselli
Cuorecielo.com racconta viaggi esotici, luoghi stupendi ed esperienze di crescita personale. Ogni contenuto è stato creato con positività, inseguendo il sogno possibile di un mondo migliore. Alfredo Paluselli​

I MIEI LIBRI

Cammino Portoghese - Cuorecielo.com - Alfredo Paluselli

SANTIAGO: CAMMINO PORTOGHESE

Camminiamo assieme da Porto (Portogallo) fino a Santiago de Compostela (Spagna) lungo la costa affacciata sull'oceano Atlantico.

Caminito del Rey - Cuorecielo.com - Alfredo Paluselli

CAMINITO DEL REY (SPAGNA)

Caminito del Rey: un'emozionante percorso tra cielo e terra nel cuore dell'Andalusia e a un'ora di auto da Malaga.

death-valley

DEATH VALLEY (USA)

La Death Valley (valle della morte) in California è un'iconica regione desertica nota per essere uno dei luoghi più caldi...

Ricevi ispirazioni

Per rimanere in contatto con Cuorecielo puoi iscriverti alla newsletter
…oppure al canale Whatsapp! 
Scegli tu!

NON MANCARE!
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 
DI CUORECIELO

la meta

è partire

Alfredo Paluselli

Questo è CUORECIELO.COM
Grazie della visita! 
Alfredo Paluselli

seguimi

Tutto il materiale presente in cuorecielo.com è coperto da copyright