Vai al contenuto

Home
» SANTIAGO: CAMMINO DEL NORD

SANTIAGO: CAMMINO DEL NORD

Cammino del nord - Cuorecielo.com

Il mio cammino del nord, da Bilbao a Santiago. Circa 600 km in circa 20 giorni, nel 2017.

 

Oggi ti porterò con me in una lunga passeggiata: il Cammino del Nord diretto a Santiago de Compostela. Si tratta di un’esperienza magnifica, molto differente dal Cammino Francese (il più frequentato e che però non ho ancora fatto) e che ti lascerà dei ricordi davvero indelebili.

I miei primi passi, in un contesto completamente urbano, il centro di Portugalete, frazione di Bilbao.

I miei primi passi, in un contesto completamente urbano, il centro di Portugalete, frazione di Bilbao.

cos’è?

Il Cammino di Santiago, conosciuto anche come Via Francigena del Nord o Camino del Norte, è una delle vie più affascinanti per raggiungere a piedi Santiago de Compostela, in Spagna. Questa rotta offre un’esperienza unica a chi desidera immergersi in un viaggio spirituale, culturale e di scoperta personale, ma anche a chi vuole conoscere persone incredibili da tutto il mondo, divertirsi e passare momenti di puro benessere interiore.

Quando uscirete dalle città vi troverete spesso a camminare in contesti molto ordinati, come piste ciclabili o sentieri molto battuti.

Quando uscirai dalle città ti troverai spesso a camminare in contesti molto ordinati, come piste ciclabili o sentieri molto battuti.

Il Cammino del Norte può iniziare da vari punti lungo la costa settentrionale della Spagna. Questa rotta è nota per la sua bellezza naturale e la sua ricchezza storica. A differenza del più famoso Cammino Francese, il Camino del Norte è molto meno affollato e offre una maggiore tranquillità e isolamento.

Ci sono dei tratti, nei pressi di Castro Urdiales dove il percorso diventerà una magnifica e lunga camminata sulla spiaggia.

Ci sono dei tratti, nei pressi di Castro Urdiales dove il percorso diventerà una magnifica e lunga camminata sulla spiaggia.

In certi tratti potrà capitarvi di sentirvi totalmente soli, nel dubbio di essere fuori rotta. Nel Cammino Francese (nel breve tratto che ho percorso) basta seguire il flusso di pellegrini e farsi trasportare. Nel Cammino del Nord questo non succede: in alcuni tratti, avvistare un altro pellegrino sarà una rassicurazione, qui la gente è poca e in certi periodi non c’è proprio nessuno. Vi potrà capitare addirittura di essere gli unici ospiti di qualche ostello.  

Nel vostro camminare attraverserete paesaggi incredibili, e vi troverete soli ad ammirare una bellezza che vorreste condividere. Tutto questo vi rimarrà nel cuore.

Nel tuo camminare attraverserai paesaggi incredibili, e ti troverai solo ad ammirare una bellezza che vorresti condividere. Tutto questo ti rimarrà nel cuore.

La prima parte del Camino del Norte attraversa il Paese Basco, famoso per la sua cultura, la cucina e i paesaggi montuosi. Si cammina lungo strade antiche, attraversando boschi e villaggi, sperimentando l’ospitalità basca.

Il nord della Spagna vi saprà sorprendere con i suoi paesaggi incantevoli.

Il nord della Spagna ti saprà sorprendere con i suoi paesaggi incantevoli.

Man mano che si procede verso ovest, il cammino si snoda attraverso città storiche come Santander, Gijón e Oviedo. Queste città offrono l’opportunità di immergersi nella storia e nell’arte spagnola, e di visitare cattedrali, musei e altri siti culturali. Io personalmente non ho visitato molto: ero lì per camminare e quindi camminavo. Mi alzavo presto la mattina e camminavo, e basta. Quello che vedevo era comunque magnifico: i panorami cambiavano, e me li guadagnavo con la mia fatica. E più veloce camminavo, più velocemente cambiava l’ambientazione intorno a me. Potevo regolare la bellezza che avevo attorno, rallentando in posti meravigliosi e accelerando in zone meno interessanti.

A volte ti sentirai un po' solo. E magari sarai preoccupato perché non saprai dove dormirai. Fa lo stesso, cammina e vai avanti.

A volte ti sentirai un po’ solo. E magari sarai preoccupato perché non saprai dove dormirai. Fa lo stesso, cammina e vai avanti.

La parte finale del Camino del Norte si unisce al Cammino Primitivo, un’altra delle vie storiche per raggiungere Santiago de Compostela. Questo tratto attraversa le montagne delle Asturie con paesaggi molto particolari.

I paesini che incontrerete lungo il cammino saranno molto cordiali con i pellegrini. Alcuni ristoranti applicano anche dei prezzi speciali.

I paesini che incontrerete lungo il cammino sono in genere molto ben disposti verso i pellegrini. Alcuni ristoranti applicano anche dei prezzi speciali.

Il mio nuovo romanzo
LEI E LA MONTAGNA |

ALLA RICERCA DEI SIGNIFICATI PIÙ PROFONDI DELLA VITA TRA LE PIÙ BELLE MONTAGNE DEL MONDO. UNA STORIA AUTENTICA, CHE APPASSIONA E FA RIFLETTERE

santiago

Infine, si raggiunge la meta: Santiago de Compostela. Qui si trova la famosa cattedrale con le reliquie dell’Apostolo Giacomo. Io non ero molto interessato al lato religioso del cammino ma, se ti interessa, posso dirti che chi arriva fin qui a piedi può partecipare alla messa del pellegrino e ottenere la Compostela, un certificato che attesta l’avvenuta peregrinazione. Comunque sia, Santiago è una città meravigliosa con una parte moderna molto simile a mille altre città europee, e una parte storica dove troneggia la magnifica cattedrale. Nella zona storica sono presenti moltissimi divertenti localini dove poter festeggiare l’arrivo del proprio cammino con tapas, sangria e tanto altro (o proseguirete fino a Finisterre?)
Santiago de Compostela, la Cattedrale

Santiago de Compostela, la Cattedrale

CONSIGLI PRATICI

Camminare lungo il Camino del Norte richiede tempo, impegno e una buona preparazione fisica. Il percorso completo, volendo partire da Lourdes, è lungo circa 820 chilometri e può richiedere dai 30 ai 40 giorni a seconda del ritmo di camminata. È importante essere adeguatamente attrezzati con un buon paio di scarpe da trekking, vestiti comodi e uno zaino leggero. Raccomando attenzione a quest’ultima parola: leggero. Io avevo uno zaino da 7 kg acqua compresa. Praticamente non avevo niente con me. Lo spirito del cammino è proprio questo: l’essenzialità. Ho visto camminatori affrontare problemi enormi a causa del loro zaino pesantissimo, pieno di roba inutile. Evitate. Se volete fare quest’esperienza abituatevi a stari lontani dai vostri oggetti.
Alla sera sarete stanchi ma l aSpagna saprà ancora sorprendervi...

Alla sera sarai stanco ma la Spagna saprà ancora sorprenderti…

CHE SCARPE USARE

Si fa un gran parlare tra pellegrini di quale sia la scarpa davvero adatta ad affrontare questa sfida. Alcuni preferiscono scarpe leggere, altri pesanti. Alcuni consigliano scarpe basse, altri scarpe alte. Tecnicamente potreste percorrere l’intero cammino con le scarpe più vecchie e logore che trovate a casa. A mio avviso comunque la cosa più importante è che il piede sia ben protetto. Non attraverserete i ghiaioni dolomitici, né montagne impervie e selvagge. Eppure, ad un piede che deve affrontare più di 30 km tutti i giorni, serve protezione. Quindi lasciate perdere le scarpette leggere che però son comode, e anche quelle mezze rotte che vanno ancora bene. Scegliete piuttosto uno scarponcino non troppo alto, comodo e protettivo.
Trovare il percorso non è sempre banale e scontato. La qualità e la quantità della segnaletica cambia molto di zona in zona. In ogni caso potete sempre usare il gps del vostro smartphone.

Trovare il percorso non è sempre banale e scontato. La qualità e la quantità della segnaletica cambia molto di zona in zona. In ogni caso puoi sempre usare il gps del tuo smartphone.

QUANTA FATICA SI FA?

La sfida del cammino di Santiago non è rappresentata dalle singole giornate. La grande sfida è unire le fatiche di ogni giornata in una sequela di giornate tutte simili. Affrontare trenta o quaranta kilometri a piedi in un giorno è alla portata di tutti. Ma affrontare distanze simili per trenta o quaranta giorni consecutivi, no. Se non sarete ben preparati, dopo circa cinque o sei giorni di cammino, ecco quello che vi capiterà.
A un certo punto vedrete un albero. Vi toglierete lo zaino. Vi distenderete sul prato vicino all’albero. Vi addormenterete. Quando vi risveglierete non ne vorrete più sapere di camminare. Troverete una stanza, il più vicino possibile all’albero e dormirete ancora. Ricominciare a camminare sarà un trauma e solo con grande forza di volontà riuscirete a superare quel momento. 
Questo è quello che successe a me. Dopo un giorno da solo in quella stanza dovetti lottare con me stesso fino ad odiarmi per ricominciare a camminare.
I miei consigli sono quindi: viaggiate leggeri (leggerissimi) e allenatevi prima con costanti camminate quotidiane di almeno quindici kilometri.
Camminare per 30 o 40 kilometri ogni giorno non è una cosa siamo abituati. Ma non bisogna mai arrendersi.

Camminare per 30 o 40 kilometri ogni giorno non è una cosa a cui siamo abituati. Ma non bisogna mai arrendersi.

conclusioni

Il Cammino di Santiago, indipendentemente dalla rotta scelta, è un’esperienza che va oltre il semplice camminare. È un viaggio interiore, un momento di riflessione, di incontro con sé stessi e con gli altri. È un’opportunità per mettere alla prova la propria resistenza fisica e mentale, per superare sfide e per scoprire la bellezza della semplicità di un passo dopo l’altro. Il Camino del Norte offre tutto questo e molto di più. È una strada meno battuta, ma ricca di sorprese e meraviglie. È un’occasione per immergersi nella cultura spagnola, incontrare persone provenienti da tutto il mondo e creare legami che dureranno nel tempo. Leggi anche il mio resoconto sul Cammino Portoghese!
Images © Alfredo Paluselli
Cuorecielo.com racconta viaggi esotici, luoghi stupendi ed esperienze di crescita personale. Ogni contenuto è stato creato con positività, inseguendo il sogno possibile di un mondo migliore. Alfredo Paluselli​

I MIEI LIBRI

Singapore

SINGAPORE

Singapore è una città-stato a sud della Malesia, un interessante e vivissimo centro finanziario globale con clima tropicale.

Cammino di Santiago - Cammino del Nord - Cuorecielo.com - Alfredo Paluselli

SANTIAGO: CAMMINO DEL NORD

Il cammino di Santiago del Norte è un'avventura lunga e profonda, attraverso il nord della Spagna, con scorci magnifici sull'oceano.

Ricevi ispirazioni

Per rimanere in contatto con Cuorecielo puoi iscriverti alla newsletter
…oppure al canale Whatsapp! 
Scegli tu!

NON MANCARE!
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 
DI CUORECIELO

la meta

è partire

Alfredo Paluselli

Questo è CUORECIELO.COM
Grazie della visita! 
Alfredo Paluselli

seguimi

Tutto il materiale presente in cuorecielo.com è coperto da copyright