Vai al contenuto

Home
» L’INFLUENZA DELLA CULTURA GIAPPONESE

L’INFLUENZA DELLA CULTURA GIAPPONESE

Introduzione

Un viaggio in Giappone rappresenta un’esperienza molto diversa rispetto ad altri viaggi in Asia. L’unica nazione paragonabile, a mio avviso, allo stile di vita giapponese è la città-stato di Singapore; soprattutto a livello di pulizia dell’ambiente, ordine, educazione civica e rispetto per il prossimo. Forse, la differenza più evidente tra Singapore e Giappone sono però l’animo e le motivazioni di tale ordine. A Singapore si ha l’impressione che il buon comportamento civico sia imposto e calato dall’alto; in Giappone si ha invece la costante sensazione che l’educazione e la pulizia provengano dall’animo tranquillo e naturalmente predisposto all’ordine della popolazione. 

In questo articolo andremo a vedere come la cultura giapponese, così diversa e particolare, abbia influenzato quella occidentale (e viceversa). Andremo anche ad elencare le infinite aziende che con i loro prodotti hanno influenzato il nostro mercato e le nostre tendenze di design. Faremo poi una rapida esamina della cultura pop giapponese (fumetti, cartoni animati, videogiochi…) e di come questa abbia influenzato l’industria dell’intrattenimento occidentale. Infine vedremo il tempio dei manga e degli anime di Tokyo, cioè l’incredibile quartiere di Akihabara.

Un po’ di storia…

Il Giappone è una nazione con una storia e una cultura millenarie che ha esercitato un fascino irresistibile sull’Occidente per secoli. L’impatto della sua cultura è profondo e sfaccettato, e ha permeato nel tempo svariati aspetti della nostra società, dall’arte alla moda, dalla tecnologia al costume.

La storia dell’influenza giapponese in Occidente iniziò a metà del XIX secolo, con l’apertura dei porti nipponici al commercio con l’estero dopo un lungo periodo di isolamento. Questo evento diede vita al fenomeno del Japonisme, un movimento artistico che vide gli artisti occidentali trarre profonda ispirazione dall’estetica e dalle tecniche artistiche giapponesi.

Tra i principali esponenti del Japonisme ricordiamo Vincent van Gogh, i cui dipinti furono influenzati dalle stampe policrome giapponesi, e Claude Monet che si ispirò ai giardini giapponesi per la sua serie di “Ninfee”. Il Japonisme si manifestò anche nell’ambito dell’Art Nouveau, con la sua enfasi su linee sinuose, forme naturali e motivi ornamentali.

L’influenza giapponese non si è limitata all’arte, ma ha avuto un impatto significativo anche sulla moda. Il kimono, capospalla tradizionale giapponese, ha ispirato stilisti come Yves Saint Laurent e John Galliano con le sue linee e i suoi colori vivaci. Negli ultimi anni, la moda giapponese, con il suo stile kawaii caratterizzato da colori pastello, personaggi infantili e elementi decorativi, ha conquistato un grande successo tra i giovani occidentali.

Anche il settore tecnologico ha subito l’influenza del Giappone. Basti pensare all’impatto di aziende come Sony e Nintendo, che hanno rivoluzionato rispettivamente il mercato dell’elettronica di consumo e dei videogiochi. La cultura giapponese ha inoltre ispirato la creazione di robot, come quelli prodotti da Honda, che uniscono tradizione e innovazione.

L’influenza giapponese si estende anche alla filosofia e alla società occidentale. Il minimalismo zen, con la sua enfasi sull’essenzialità e sul vivere in armonia con la natura, ha trovato ampia diffusione in Occidente, influenzando il design, l’architettura e persino lo stile di vita di molte persone.

L’influenza della cultura giapponese sulla cultura occidentale è un fenomeno complesso e in continua evoluzione. Nel corso dei secoli, il Giappone ha saputo affascinare l’Occidente con la sua estetica raffinata, la sua filosofia di vita e le sue innovazioni tecnologiche. 

Oltre a quanto sopra, è importante sottolineare che l’influenza giapponese sulla cultura occidentale è un fenomeno a doppio senso. Anche l’Occidente ha avuto un impatto significativo sulla cultura giapponese, in particolare per quanto riguarda la musica, il cinema e la letteratura. 

Continua sotto…

Il mio nuovo romanzo
LEI E LA MONTAGNA |

ALLA RICERCA DEI SIGNIFICATI PIÙ PROFONDI DELLA VITA TRA LE PIÙ BELLE MONTAGNE DEL MONDO. UNA STORIA AUTENTICA, CHE APPASSIONA E FA RIFLETTERE

Le marche giapponesi più famose in Europa

L’influenza giapponese in Europa si estende ben oltre la sfera culturale, permeando anche il mondo del business. Un’infinità di aziende nipponiche ha saputo conquistare i mercati europei grazie all’eccellenza dei prodotti, all’innovazione tecnologica e al design ricercato. Di seguito, ecco una panoramica delle marche giapponesi più famose in Europa, suddivise per settore:

Automobili:

  • Toyota: colosso automobilistico, conosciuto da noi per auto come la Yaris e la RAV4.
  • Honda: altra casa automobilistica di grande successo, apprezzata per modelli come la Civic e la CR-V.
  • Nissan: famosa per la sua ampia gamma di veicoli, dalla compatta Micra al SUV Qashqai.
  • Mazda: marchio che si distingue per il design sportivo e la tecnologia innovativa, come nella Mazda MX-5.
  • Mitsubishi: nota per i suoi SUV robusti e performanti, come il Pajero e l’Outlander.
  • Daihatsu: una casa automobilistica giapponese specializzata nella produzione di autovetture di piccola e media cilindrata.
  • Subaru: un altro celebre marchio  giapponese di auto. Notissima la sua Impreza. 
  • Lexus: marchio di pregio appartenente a Toyota.
  • Infiniti: altro marchio giapponese di auto di pregio.
  • Isuzu: nota soprattutto per i mezzi pesanti.

Motociclette:

  • Yamaha: uno dei principali produttori di motociclette al mondo, con modelli iconici come la Yamaha R1 e la MT-07.
  • Honda: presente anche nel settore motociclistico con modelli di successo come la Honda CBR e la NC750X.
  • Suzuki: oltre alle auto è apprezzata per le sue moto sportive e da turismo, come la Suzuki GSX-R e la V-Strom.
  • Kawasaki: famosa per le sue Ninja e per i modelli da cross.

Elettronica di consumo:

  • Sony: leader mondiale nel settore dell’elettronica, con prodotti iconici come le PlayStation, i televisori Bravia e le fotocamere Alpha.
  • Panasonic: azienda diversificata che produce una vasta gamma di prodotti elettronici, dai televisori Lumix alle fotocamere Lumix.
  • JVC: marchio storico noto per i suoi televisori, i videoregistratori e le telecamere.
  • Casio: famosa per i suoi orologi, le calcolatrici e le tastiere musicali.
  • Canon: principalmente nota per le macchine fotografiche utilizzate in tutto il mondo e per altri device informatici come le stampanti.
  • Fujifilm: altra noto marchio fotografico.
  • Nikon:  proprio come Canon e Fujifilm è principalmente nota per le macchine fotografiche utilizzate in tutto il mondo.
  • Seiko: nota principalmente per gli orologi da polso.
  • Citizen: altro noto marchio del settore orologi.
  • …e non dimentichiamo: TOSHIBA, Fujitsu, KONICA MINOLTA, HITACHI, SHARP, FUJI XEROX, EPSON, Maxell, RICOH, OLYMPUS, JVC, Pioneer, KENWOOD, Brother, TDK, SANYO, Daikin…

Altri settori:

  • Uniqlo: catena di abbigliamento che offre capi basic a prezzi accessibili.
  • Muji: brand minimalista che propone prodotti per la casa, l’ufficio e l’abbigliamento.
  • Shiseido: azienda cosmetica rinomata per i suoi prodotti di alta qualità.
  • Nintendo: colosso dei videogiochi, creatore di icone come Super Mario e Pokémon.
  • Komatsu: nota per gli escavatori esportati in tutto il mondo.
  • Konami: altro gigante dei videogiochi.
  • Asics: un importante marchio di scarpe e abbigliamento sportivo.
  • Bridgestone: pneumatici.
  • Yokohama: pneumatici.

Influenza giapponese sul design europeo (settore auto) 

  • Anni ’70 e ’80: Le auto giapponesi, come la Toyota Corolla e la Datsun 510, guadagnano popolarità in Europa per la loro affidabilità, efficienza e design innovativo, ispirando i costruttori europei a rivedere le proprie strategie e a concentrarsi su questi aspetti.
  • Anni ’90: Le auto sportive giapponesi, come la Mazda MX-5 e la Toyota Supra, influenzano il design delle sportive europee con le loro linee, l’attenzione al peso e la guida divertente.
  • Anni 2000: I costruttori giapponesi come Toyota e Honda propongono modelli ibridi a basse emissioni, anticipando la tendenza verso la sostenibilità che sarebbe poi diventata dominante in Europa.

E VICEVERSA…

  • Anni ’60: I primi modelli di successo di Mazda e Datsun traggono ispirazione da auto sportive europee come l’Alfa Romeo Giulietta e la Jaguar E-Type.
  • Anni ’80: I costruttori giapponesi come Lexus e Infiniti iniziano a creare auto di lusso per rivaleggiare con i marchi europei in termini di raffinatezza, comfort e prestazioni.
  • Anni 2000: Il design europeo influenza le auto giapponesi con linee eleganti e sofisticate, come si può vedere in modelli come la Honda Civic e la Toyota Avensis.

    L’influenza della cultura pop giapponese in Europa

    La cultura pop giapponese ha avuto un impatto significativo sull’Europa, con influenze su diversi aspetti della vita quotidiana e generazioni di persone. L’arrivo di manga, anime, videogiochi, musica e moda nipponici ha contribuito a diversificare il panorama culturale europeo.

    Cartoni animati (Anime):

    • Diffusione di generi: molto tempo fa, l’arrivo di anime come Goldrake, Heidi e Candy Candy ha aperto le porte ad un nuovo tipo di animazione, caratterizzata da storie coinvolgenti, personaggi memorabili e valori universali.
    • Influenza artistica: Anime come Cowboy Bebop, Neon Genesis Evangelion e Your Name hanno ispirato artisti e animatori europei, portando a un’evoluzione del loro stile e del loro modo di raccontare storie.
    • Creazione di una community: I fan degli anime si sono riuniti in club e associazioni, creando una vivace community che ha contribuito alla diffusione della cultura giapponese in Europa.

    Fumetti (Manga):

    • Introduzione di nuovi generi: Manga come Dragon Ball, Naruto e One Piece hanno introdotto in Europa generi come lo shonen e lo seinen, arricchendo il panorama fumettistico continentale.
    • Stile narrativo: Lo stile narrativo dei manga, con la sua enfasi sulle immagini e la sua capacità di mescolare generi diversi, ha influenzato anche gli autori di fumetti europei.
    • Creazione di un mercato: Il successo dei manga ha portato alla nascita di case editrici specializzate e ha contribuito alla crescita del mercato dei fumetti in Europa.

    Videogiochi:

    • Generi iconici: Videogiochi come Super Mario Bros., Pokémon e Final Fantasy sono diventati iconici e hanno conquistato milioni di giocatori in Europa, influenzando il design e lo sviluppo di videogiochi successivi.
    • Innovazione tecnologica: Le aziende giapponesi come Nintendo e Sony hanno contribuito all’innovazione tecnologica nel settore dei videogiochi, con console e giochi all’avanguardia che hanno cambiato l’esperienza di gioco anche in occidente.
    • Creazione di una cultura: I videogiochi giapponesi hanno contribuito alla creazione di una cultura del gaming in Europa, con eventi, competizioni e community dedicate.

    Moda:

    • Stile kawaii: La moda kawaii, con i suoi colori sgargianti, i personaggi cartoon e i capi stravaganti, ha conquistato un pubblico giovane in Europa, diventando un trend di riferimento.
    • Marchi giapponesi: Brand come Comme des Garçons, Yohji Yamamoto e Issey Miyake hanno portato in Europa la loro estetica unica e raffinata, influenzando stilisti e designer locali.
    • Fusione di stili: La moda giapponese si è fusa con lo stile europeo, creando un mix unico e originale che ha arricchito il panorama fashion continentale.

    Akihabara: Il paradiso dei manga e degli anime a Tokyo


    Akihabara
    , soprannominata “Electric Town” o “Akiba”, è un quartiere di Tokyo famoso a livello globale per i manga, i videogiochi e gli anime. Si tratta di un paradiso per gli otaku, ossia gli appassionati di fumetti e animazione giapponese.

    Storia della cultura dei manga ad Akihabara:

    • Anni ’50: Akihabara è un quartiere dedicato all’elettronica, ma alcuni negozi iniziarono a vendere fumetti usati.
    • Anni ’70: La popolarità dei manga cresce e ad Akibara si aprono i primi negozi specializzati in manga nuovi.
    • Anni ’80: Il quartiere diventa il centro nevralgico della cultura otaku, con l’apertura di negozi dedicati a manga, anime, videogiochi e gadget.
    • Oggi: Akihabara è considerata la mecca dei manga a livello mondiale, con una vastissima offerta di fumetti di ogni genere, dai classici ai più recenti.

    Alcuni dei negozi di manga più famosi di Akihabara:

    • Mandarake: Una catena di negozi con un’ampia selezione di manga nuovi e usati, oltre a figure, poster e altri gadget.
    • Kanda Jimbocho: Un quartiere con numerose librerie di antiquariato, dove è possibile trovare manga rari e fuori stampa.
    • Toranoana: Un negozio specializzato in manga per adulti, con una vasta gamma di titoli doujinshi (pubblicazioni indipendenti).
    • Animate: Un’altra catena di negozi con un’ampia selezione di manga, anime e gadget.

    Per approfondire:

    Images © Alfredo Paluselli
    Cuorecielo.com racconta esperienze di crescita personale e luoghi stupendi. Ogni contenuto è stato creato con positività, inseguendo il sogno possibile di un mondo migliore. Alfredo Paluselli

    I MIEI LIBRI

    Sequoia-National-Park

    SEQUOIA NATIONAL PARK (USA)

    Questo parco nazionale situato nella parte meridionale della Sierra Nevada è una delle gemme naturali degli Stati Uniti.

    Taman Negara

    TAMAN NEGARA (MALESIA)

    Con una superficie di oltre 4.343 chilometri quadrati, questa riserva di foresta pluviale ospita una biodiversità senza pari!

    Cammino Portoghese - Cuorecielo.com - Alfredo Paluselli

    SANTIAGO: CAMMINO PORTOGHESE

    Camminiamo assieme da Porto (Portogallo) fino a Santiago de Compostela (Spagna) lungo la costa affacciata sull'oceano Atlantico.

    Petrified Forest (USA) - Cuorecielo - Alfredo Paluselli

    PETRIFIED FOREST (USA)

    Petrified Forest: un luogo magico e misterioso situato negli Stati Uniti che ti farà immergere in un mondo preistorico.

    Ricevi ispirazioni

    NON MANCARE!
    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 
    DI CUORECIELO

    la meta

    è partire

    Alfredo Paluselli

    Questo è CUORECIELO.COM
    Grazie della visita! 
    Alfredo Paluselli

    seguimi

    Tutto il materiale presente in cuorecielo.com è coperto da copyright